Dishonored

Dishonored

Stealth e superpoteri in un'Inghilterra steampunk

Dishonored è un gioco d'azione con un gameplay che si adatta al videogiocatore, finali diversi e strani poteri ne fanno uno dei titoli più interessanti del 2012. Visualizza descrizione completa

PRO

  • Gameplay originale
  • Tanti superpoteri
  • Storia e ambientazione affascinanti
  • Libertà di scelta

CONTRO

  • Nessun contro degno di nota

Eccellente
9

Dishonored è un gioco d'azione con un gameplay che si adatta al videogiocatore, finali diversi e strani poteri ne fanno uno dei titoli più interessanti del 2012.

Nella fantasia degli sviluppatori di Bethesda esiste Dunwall, una cittadina in stile vittoriano ma con tecnologia steampunk, dove vive Corvo Attano, una ex guardia del corpo dell'Imperatrice ingiustamente accusata di omicidio. Ineluttabile conseguenza o ironia della sorte, gli eventi l'hanno portato a diventare un assassino in cerca dei suoi accusatori.

Corvo ha diversi superpoteri: può fermare il tempo, possedere persone o animali, teletrasportarsi a breve distanza e usare la telecinesi. Insieme alle armi tradizionali, queste caratteristiche possono rendere il combattimento e l'esplorazione della città un'esperienza creativa e sempre nuova. Con un tale ventaglio di possibilità imparare tecniche e comandi non è cosa da poco.

Come per Deus ex: Human Revolution, il gameplay non è di uno stile definito e Dishonored può essere giocato come preferisci: se trucidare i nemici a viso aperto o agire in modo stealth muovendoti di soppiatto tra gli angoli bui della città dipende da te.

La libertà di scelta della strategia non è solo divertimento fine a se stesso, ma influisce anche nell'evoluzione della trama. Il tuo stile e le tue decisioni, infatti, determineranno quale sarà il finale di Dishonored.

Gameplay flessibile e creativo, ambientazione originale e rigiocabilità sembrano quindi essere le tre caratteristiche di Dishonored, un gioco innovativo che non ha deluso le nostre aspettative.